Chiedere un prestito per under 30: come cercare le offerte di prestito per giovani sotto i 30 anni nel 2021

18

Indice dei contenuti

Il mercato del credito offre opportunità di finanziamento a diverse categorie di soggetti, ed anche i giovani under 30 possono accedere a varie tipologie di prodotto, in base al tipo di progetto che intendono avviare a livello personale e professionale. Come è noto bisogna aver compiuto almeno 18 anni per poter richiedere un prestito, e i due requisiti principali sono la solidità finanziaria, garanzia necessaria per rimborsare il dovuto, e l’affidabilità creditizia, che dimostri di essere buoni pagatori. Ma come ottenere un finanziamento se si ha ancora una precarietà economica e magari si è alla prima richiesta, privi dunque di uno storico creditizio? Scopriamo insieme come chiedere un prestito under 30 e quali sono le soluzioni finanziarie a disposizione per i più giovani.

Prestito d’onore per studenti

Un primo esempio di finanziamento riservato a uomini e donne under 30 è dedicato a coloro che devono completare il proprio percorso formativo: il prestito per studenti consente di pagare le spese dirette e indirette legate agli studi universitari o post-laurea, dalle tasse fino all’affitto di una casa per vivere in un’altra città rispetto a quella di residenza. Sono molte le banche e le finanziarie convenzionati con gli istituti formativi ed accademici che offrono il cosiddetto prestito d’onore, il quale si caratterizza

per l’applicazione di tassi di interesse agevolati rispetto alla media di mercato, e piani di ammortamento dilazionati negli anni. I requisiti richiesti sono la certificazione di iscrizione al corso universitario o master, e in genere anche una media voto al di sopra di una certa soglia, che consentano di soddisfare l’obiettivo primario della restituzione del capitale erogato.

Prestiti per progetti di giovani under 30

I giovani al di sotto dei 30-35 anni sono una delle categorie che lo Stato si premura di sostenere in accordo con il sistema bancario, affinché possano inserirsi nel mondo del lavoro, ben sapendo quali sono le difficoltà che hanno i ragazzi nell’affermarsi in un mercato asfittico che offre poche opportunità di sbocco. Per valorizzare il lavoro giovanile vengono messi in campo una serie di finanziamenti che si articolano in svariati modi, quali ad esempio

  • Prestiti a fondo perduto
  • Prestiti per giovani imprenditori
  • Prestiti per occupazione femminile

Al di là dei nomi che possono acquisire i vari prodotti finanziari, in concreto abbiamo dei finanziamenti a condizioni molto agevolate, pensati per incentivare la nascita di start-up, aziende innovative e l’occupazione in aree economicamente svantaggiate e depresse come ad esempio il Mezzogiorno d’Italia. In genere si accede a questi fondi attraverso dei bandi di natura nazionale o regionale, e bisogna soddisfare determinati requisiti come appunto l’età, che in genere non deve superare i 35 anni, e la presentazione di un dettagliato business plan.

La garanzia dello Stato consente agli istituti di credito convenzionati di erogare questi finanziamento in tutto o in parte a tasso zero, o comunque a condizioni molto convenienti sia in termini di importo del capitale da restituire che durata del piano rimborso. Tutti questi prestiti a fondo perduto o destinati a giovani imprenditori e imprenditrici vengono erogati fino ad esaurimento dei fondi, e consigliamo pertanto di monitorare i siti ufficiali degli enti locali per essere sempre aggiornati sulla loro pubblicazione e i requisiti di accesso richiesti, che possono variare in base al singolo ente e al tipo di progetto finanziato.

Prestito personale under 30: è possibile?

Finora abbiamo analizzato le tipologie di finanziamento destinate a studenti e giovani imprenditori, dunque con delle finalità molto precise e con meccanismi di funzionamento differenti dal classico prestito personale che viene erogato da una banca o società finanziaria senza l’intervento dello Stato come garante. Ma è possibile richiedere un prestito personale per giovani che hanno meno di 30 anni? La documentazione richiesta per un prestito prevede solitamente

  • Documento di identità valido
  • Codice fiscale o Tessera sanitaria
  • Documento di reddito (ultima o ultime due buste paga, dichiarazione dei redditi 730 o Modello Unico)
  • Utenza di una bolletta (luce, acqua, gas, connessione internet)

Ma accade purtroppo sovente che un giovane under 30 sia disoccupato o abbia un lavoro precario, non in grado di soddisfare le garanzie richieste da un istituto di credito. In quel caso bisogna rivolgersi a un familiare che funga da garante terzo per poter avere un finanziamento tramite fideiussione.

Come funziona il prestito con garante

Il prestito con garante permette di aggirare i principali ostacoli di accesso per gli under 30 al credito non finalizzato, avendo appunto come garanzia da offrire una figura terza che abbia i due principali requisiti richiesti per ottenere il via libera in fase istruttoria, ovvero:

  • Reddito dimostrabile sufficiente per il capitale richiesto
  • Affidabilità creditizia comprovata, senza segnalazione come protestato o cattivo pagatore

Il garante nella fideiussione non interviene nel rimborso del finanziamento se non per sopperire ad eventuali mancanze del titolare principale del prestito. Dunque non è compartecipe nell’ammortamento del prestito, ma diventa co-obbligato nel momento in cui dovessero saltare una o più rate di ammortamento, figurando lui come responsabile.

Piccoli prestiti

All’interno dell’universo dei prestiti personali esistono prodotti che sono più facilmente erogabili a coloro che non hanno una posizione economica e lavorativa molto solida, come può essere appunto quella di un giovane under 30: parliamo del piccolo prestito, una tipologia di finanziamento accordata da numerose società finanziarie, la quale

solitamente prevede l’erogazione di un importo massimo che non supera i 5.000 euro, riducendo quindi in maniera rilevante i rischio insolvenza per l’istituto di credito. I tassi di interesse sono variabili, ma possono essere relativamente alti in presenza di un reddito non troppo elevato e “solido”, e il piano di ammortamento è piuttosto breve, in linea d’altronde con gli importi modesti che vengono elargiti attraverso tale modalità di finanziamento.

Come trovare il miglior prestito per giovani under 30

Internet è il nostro alleato più prezioso per trovare il miglior prestito under 30 in tempi rapidi, sfruttando gli strumenti che il web ci mette a disposizione. Innanzitutto abbiamo i comparatori di prodotti finanziari, i quali permettono di confrontare le migliori offerte sul mercato, analizzando le condizioni economiche proposte. Ma per essere ancora più sicuri circa la convenienza delle proposte finanziarie disponibili sul mercato,

conviene richiede preventivi gratuiti on line direttamente alle società finanziarie che ci sembra offrano prodotti allettanti per giovani. In questo modo potremo avere informazioni ancora più precise sui tassi di interesse (TAN e TAEG), i requisiti di accesso richiesti, gli importi richiedibili e la durata del piano di ammortamento, sia per i prestiti personali e piccoli prestiti, che per il prestito d’onore.

L’ideale sarebbe richiedere almeno 3 o 4 preventivi di istituti differenti per poter confrontare le condizioni finanziarie offerte, e scegliere così la più conveniente per le proprie esigenze di utilizzo.

Conclusioni

Chiedere un prestito per under 30 è davvero molto semplice come abbiamo visto, le soluzioni di finanziamento sono diverse e ben differenziate anche a seconda della finalità e di quello che vogliamo farci con il capitale a disposizione. Lo Stato offre aiuti concreti per chi ha un progetto di vita su cui vuole investire, senza però avere i capitali a disposizione, e consigliamo davvero di seguire con attenzione i vari bandi che vengono pubblicati periodicamente, perché rappresentano una potenziale svolta per chi vuole scommettere sul proprio futuro.